Sin dall’antichità l’uomo ha capito la necessità di curare i denti malati e ripristinare i denti mancanti con delle protesi dentali.
I Fenici, prima, e poi gli Etruschi sono stati maestri nella realizzazione di protesi dentali molto accurate, e hanno gettato le basi per la moderna odontoiatria protesica.

Con il termine “protesi fissa” si intende un dispositivo medico su misura non rimovibile, atto a ripristinare la dentatura danneggiata, ma che viene appunto fissata ai pilastri dei denti naturali (monconi) con appositi cementi, o avvitata sugli impianti.

La protesi fissa è tecnica più conosciuta e utilizzata per sostituire uno o più denti mancanti o singoli denti danneggiati da carie o traumi, e che unisce funzionalità, estetica, tecnologia e biocompatibilità.

Studio Dentistico Oriolo | Ostia Lido | Protesi Fissa | Corona Dente Mancante

Tipi di protesi fissa

Esistono diversi tipi di protesi fissa, a seconda del tipo di riabilitazione protesica che bisogna effettuare, che può essere su denti naturali o su impianti dentali.

Corona dentale e Ponte dentale su denti naturali

La corona dentale o “capsula” è la tipologia di protesi fissa più conosciuta. Quando la protesi dentale fissa va a ripristinare un singolo dente si parla di corona singola, quando invece la protesi fissa va a sostituire uno o più denti e si fissa ancora ad almeno due pilastri, denti naturali o impianti, si parla di ponte dentale.

Corona o ponte dentale su impianti

La protesi fissa su impianti può sostituire un dente o più denti, o anche tutta l’arcata dentale.

Con l’implantologia dentale è possibile ripristinare un singolo elemento mancante, si parla quindi di corona dentale singola su impianto, o come per la protesi fissa su denti naturali è possibile ripristinare uno o più denti, su due pilastri implantari, realizzando quello che viene definito ponte dentale su impianti.

Se vuoi saperne di più sulla Protesi Fissa su Impianti, visita la sezione del nostro sito dedicata all’Implantologia o leggi l’articolo del nostro Blog.

Faccette

Le faccette dentali o veneers sono delle sottilissime lamine, in ceramica o in composito, che vengono incollate sulla superficie dei denti anteriori. Vengono utilizzate per motivi estetici, per variare la forma e il colore dei denti naturali.

A seconda del tipo di faccetta da utilizzare e della struttura del dente di partenza, possono essere applicate con una preparazione del dente naturale oppure senza preparazione.

Se vuoi saperne di più sulle Faccette Dentali Estetiche, leggi l’articolo del nostro Blog.

Maryland bridge

Il Maryland bridge è un ponte dentale utilizzato, in via provvisoria e a volte in via definitiva, quando si verifica una perdita dei denti anteriori, ed è necessario aspettare per poter effettuare una riabilitazione protesica su impianti; ad esempio nel caso di adolescenti o nell’attesa dell’osteointegrazione dell’impianto dentale.

Questo tipo di protesi viene cementata, tramite due alette laterali (realizzate in composito o metallo) sulle pareti posteriori dei denti attigui all’elemento mancante.

Questo dispositivo non viene normalmente utilizzato come riabilitazione protesica definitiva poiché, per poter realizzare un manufatto che resista a lungo alle sollecitazioni masticatorie, è necessario effettuare una “preparazione” sui denti adiacenti, dove devono alloggiare le alette, e per far ciò è necessario limare tessuto dentale sano.

Toronto bridge

La Toronto Bridge è una protesi fissa su impianti dentali, che sostituisce l’intera arcata dentaria.

Quando viene fissata su 4 impianti dentali, viene definita All On 4® (AO4), e di solito è composta da 10 elementi dentali, anche se a volte è possibile arrivare a ripristinare un’arcata da 12 elementi dentali. Quando invece viene fissata su 6 impianti dentali viene definita All On 6® (AO6) e può ripristinare fino a 12 o 14 elementi dentali.

Se vuoi saperne di più sulla Toronto Bridge, leggi l’articolo del nostro Blog.

Studio Dentistico Oriolo | Ostia Lido | Protesi Fissa | Impronta Dentale

Quali sono le fasi della protesi fissa?

Su denti naturali

Quando si esegue una riabilitazione protesica fissa su denti naturali, la prima fase consiste nel rilevare una prima impronta dentale in alginato, per la realizzazione dei provvisori.

Nella seconda seduta il dente o i denti, dove deve alloggiare la protesi, vengono limati e viene cementata la protesi provvisoria in resina.

In questa seduta viene anche “preso il colore” per la protesi fissa definitiva.

Il provvisorio in resina ha due scopi: il primo è quello di proteggere i monconi dentali dai traumi o dalle variazioni di temperatura, nel caso si tratti di denti vitali; il secondo scopo è quello di “condizionare” i tessuti molli, ossia la gengiva, per far sì che il bordo della corona dentale vada a finire sotto il margine gengivale, in modo che la protesi dentale fissa definitiva abbia un risultato altamente estetico.

Dopo circa una settimana dalla cementazione del provvisorio in resina, questo viene rimosso per poter rilevare una seconda impronta di precisione, sulla quale realizzare la protesi fissa definitiva. Questa è una delle fasi più importanti della realizzazione di una protesi fissa, al punto che potrebbe rendersi necessario ripetere la presa dell’impronta di precisione, se una volta sviluppato il modello in gesso si evidenziassero parti non perfettamente riprodotte.

Nella quarta seduta, se si tratta di protesi fissa metallo-ceramica, viene effettuata la prova della struttura metallica, sulla quale viene costruita la corona in ceramica. Se invece si tratta di protesi fissa metal free, in zirconia o disilicato di litio, viene provata la corona definitiva e se colore e morfologia sono corretti, nella maggior parte dei casi, viene anche cementata in maniera provvisoria. Nel caso invece in cui il colore non corrispondesse oppure la morfologia finale si adattasse male all’arcata dentale, la corona viene rimandata in laboratorio.

La cementazione definitiva avviene circa una settimana dopo, quando i tessuti molli si saranno adattati alla morfologia della nuova corona dentale.

Su impianti

Quando invece si esegue la protesi fissa su impianti, non è ovviamente necessario limare i denti, ma si rileva direttamente un’impronta di precisione, avvitando all’impianto dentale un moncone protesico implantare standard, che andrà poi sostituito con un moncone protesico implantare di precisione, realizzato in laboratorio.

Nella seconda seduta, si effettua la prova del moncone, si inserisce il provvisorio in resina e si rileva il colore della protesi definitiva. Nella terza seduta, si potrà cementare o avvitare, a seconda della tecnica effettuata, la corona dentale definitiva all’impianto.

Studio Dentistico Oriolo | Ostia Lido | Protesi Fissa | Arcata Fissa
Studio Dentistico Oriolo | Ostia Lido | Protesi Fissa | Ceramica Metal Free

Ceramica o Zirconia?

Le corone in metallo ceramica sono il tipo di protesi fissa più conosciuta e utilizzata; vengono realizzate manualmente, sulla base di una struttura in lega metallica atossica e biocompatibile, a partire dall’impronta delle arcate dentarie.

Le corone in ceramica integrale o metal-free, in disilicato di litio, grazie alla loro naturalezza e traslucenza, sono la soluzione ideale per ripristinare i denti del settore frontale.

Le corone in zirconio uniscono estetica e resistenza, e sono particolarmente indicate nei settori posteriori (molari e premolari) o nei settori anteriori quando vanno fissate ad impianti dentali; oppure quando il dente naturale è scuro e andrebbe a vanificare l’utilizzo di una corona in ceramica integrale.

Studio Dentistico Oriolo | Ostia Lido | Protesi Fissa | Corona Su Impianto
Studio Dentistico Oriolo | Ostia Lido | Protesi Fissa | Ceramica Metal Free

Quanto costa una riabilitazione protesica fissa?

Come abbiamo visto, le corone dentali sono di diversi tipi e richiedono diversi tipi di preparazioni per poter essere applicate, si tratta quindi di dispositivi medici su misura, la cui pianificazione è personalizzata. Per questi motivi non è possibile stabilire a priori il costo di una singola corona o di un ponte dentale.

Se desideri dare nuova luce al tuo sorriso con un trattamento di protesi fissa, contattaci per una visita senza impegno ed elaboreremo un piano di cura su misura per le tue esigenze.

Se vuoi saperne di più su tutti i nostri servizi di Protesi Fissa visita la sezione relativa del nostro sito.

Se sei preoccupato per i costi da sostenere, leggi le nostre proposte di finanziamento per le cure dentali. Con il servizio Appago, per importi da €200 a € 5.000 è possibile dilazionare l’intera spesa da 3 a 12 rate senza interessi, esibendo solo la tua carta di credito o bancomat e la tua tessera sanitaria, avrai l’esito in pochi minuti, direttamente da noi a studio.